19 dicembre – Giornata di mobilitazione europea contro il #TTIP

Dal sito stop-ttip-italia.net

Migliaia di persone scenderanno in piazza a Bruxelles il prossimo 19 dicembre per un’Europa sociale, ecologica e democratica e contro le politiche di austerità e il TTIP. Contadini, lavoratori, studenti, semplici cittadini occuperanno le strade di Bruxelles in occasione del prossimo European Council, programmato per il 19 e 20 dicembre prossimi.

Tutte le reti europee sono mobilitate, per sostenere una giornata di azione delocalizzata e il più possibile partecipata. La Campagna @StopTTIP_Italia aderisce alla mobilitazione, attraverso:

– iniziative organizzate a livello territoriale, con il supporto di gruppi e comitati locali;

– la diffusione di volantini e materiali a disposizione sulle pagine dedicate del sito della Campagna Stop TTIP;

– il lancio di un tweet storm il 19 dicembre, inserendo nel tweet il link alla campagna http://goo.gl/TmMgZk, gli hashtag #StopTTIP e #D19 e l’indirizzo @StopTTIP_Italia

Chiediamo a tutti, nelle forme più varie, di prendere parte alla mobilitazione. E’ l’occasione per dimostrare, ancora una volta, l’esistenza di un’opposizione diffusa al #TTIP e a tutte le politiche di liberalizzazione e di austerity sostenute dalla Commissione Europea e dai Governi dei Paesi membri.

Campagna Stop Ttip

Sabato 20 – Assemblea dei Comitati Toscani dell’Altra Europa

Il Gruppo di Contatto dei Comitati Toscani de L’AltraEuropa con Tsipras ha inviato il programma definitivo per l’Assemblea di sabato 20 dicembre

PROGRAMMA DEFINITIVO DELL’ASSEMBLEA DI SABATO sulle elezioni regionali regionali. Per motivi logistici (buffet e non solo) si richiede a chiunque intende venire di segnalarlo, anche a gruppi, con SMS al n° 328 2782214 in modo da avere il giorno prima una stima attendibile delle presenze.

Qui l’evento su Facebook: www.facebook.com/events/349174075257148

Programma DEFINITIVO ASSEMBLEA:

LUOGO: Ponte a Elsa (Empoli), casa del Popolo di Ponte a Elsa, via livornese 325 Empoli (al confine con la Provincia di Pisa Comune di San Miniato) preparato dal gruppo di contatto alla luce dei suggerimenti ricevuti in mailing list generale.

Continua a leggere »

Avviati gli incontri con le altre realtà politiche toscane

Comunicato Stampa del Coordinamento Toscano per la lista L’Altra Europa con Tsipras

Il Gruppo di Contatto dei Comitati Toscani de L’AltraEuropa con Tsipras ha avviato gli incontri con realtà politiche e sociali toscane. Il prossimo 20 dicembre nuova assemblea regionale

Firenze, 15 dicembre – La settimana scorsa il gruppo di contatto dei comitati toscani dell’AltraEuropa con Tsipras ha avviato un percorso di ascolto con le realtà sociali e politiche che possano essere interessate a costruire una proposta di alternativa all’attuale governo della Toscana.

Lo spirito è quello di mettersi a disposizione delle liste civiche e di cittadinanza, dei movimenti, dei soggetti politici della sinistra, del movimento dei lavoratori tornato nelle piazze, di tutte le cittadine e tutti i cittadini colpiti dalla crisi economica, sociale e ambientale che è il frutto di precise scelte politiche che tutelano gli interessi di pochi contro i beni e i diritti di tutti.

Continua a leggere »

Appello di adesione allo Sciopero di venerdì 12 dicembre

Carissime/i, non è ancora terminato un anno da quando abbiamo iniziato ad incontrarci a Siena ed in provincia rispondendo all’appello di Barbara Spinelli, Luciano Gallino, Marco Revelli, Andrea Camilleri e Paolo Flores D’Arcais. Insieme abbiamo fatto un bel percorso raccogliendo prima migliaia di firme poi migliaia di voti, più del 6%, contribuendo così ad eleggere tre rappresentanti al parlamento europeo.

Oggi vi invitiamo a partecipare, ed a far partecipare, alla manifestazione che si svolgerà a Siena il 12 dicembre in occasione dello sciopero generale indetto dalla Cgil e dalla Uil.

Continua a leggere »

Elezioni in Grecia- Cambia la Grecia cambia l’Europa

Comunicato Stampa della lista L’Altra Europa con Tsipras

Elezioni in Grecia- Cambia la Grecia cambia l'Europa

#cambialaGreciacambialEuropa

E’ cominciata la campagna di terrore contro la possibilità che Syriza vada al governo. I mercati e la Troika ancora una volta scendono in campo contro la democrazia. Ma il popolo greco, come dicono tutti i sondaggi, vuole il cambiamento.

La Troika e il governo di larghe intese hanno fallito. Syriza vuole cambiare la Grecia per cambiare l’Europa. Vuole restare in Europa per cambiarla radicalmente. Propone una conferenza europea sul debito che riguarda quasi tutti i Paesi europei. La fine della austerità e del Fiscal compact. Un new deal europeo. Misure immediate e concrete che migliorino subito le condizioni sociali dei cittadini.

Anche la parte più avvertita della stampa europea avverte la necessitá di una svolta radicale come quella promossa da Syriza. La stampa italiana no. Preferisce mentire sostenendo che Tsipras “vuole uscire dall’euro”

#NoistiamoconSyriza!

 

» Tsipras su Repubblica 2 dicembre 2014 Tsipras: “Se vince Syriza la Grecia resta nell’euro”
» Sole 24 ore 10 dicembre- Grecia, ecco perché il piccolo Tsipras Grecia, ecco perché il piccolo Tsipras fa tanto paura alla grande Europa (e alle Borse)

La scuola di Davide

Difficile iniziare a parlare di scuola in tempi come quelli che stiamo attraversando, nei quali siamo costretti ad assistere ad un attacco quotidiano, strutturale e costante, pericoloso nella sua invisibilità carsica, alla idea stessa di istruzione.

A testimoniare queste preoccupazioni, una immagine – tra mille altre – mi viene alla mente. Nel clou dell’edizione 2014 della ben nota convention renziana della Leopolda (la prima “di governo”), il finanziere Davide Serra, che forse un po’ troppo spesso sente gravare su di sé l’ineludibile responsabilità di esprimere la propria illuminante opinione su argomenti ormai sempre più disparati, ha tenuto a renderci partecipi (oltre che di alcune sue approfondite riflessioni in materia di sciopero, che abbiamo appreso essere un costo e non un diritto) della sua visione in tema di istruzione e di futuro.

Diamo spazio alle parole usate, non credo si possa fare di meglio: “La cultura umanistica ha fatto il suo tempo. Deve diventare cool, figo, diventare matematici. Lo dico sempre ai miei bambini”.

Continua a leggere »

Diario precario – Invito dal Collettivo Garabombo

Venerdì 5 dicembre, presso la Corte dei Miracoli, alle 19 si terrà una iniziativa sui temi del lavoro e del precariato.

Garabombo - Diario precario

Durante l’iniziativa, a cura del neocostituito Collettivo Garabombo, verrà presentata la mostra fotografica “Solitudini di polvere” a cura del fotografo Gregorio Patanè e l’unica tappa toscana dello spettacolo teatrale “Diario precario” (di e con Andrea Giuda).

Continua a leggere »

Verso lo sciopero generale del 12 dicembre – Contributo di Riccardo

Contributo di Riccardo Putti al dibattito sul futuro della Lista Altra Europa con Tsipras e sullo sciopero generale del 12 dicembre.

Mentre noi stiamo litigando per il solito vizio del saperla lunga la destra rozza e indecente con quattro parole sgangherate ma con la sempre efficacia tecnica di essere presente nelle piazze anche quelle più disperate, incassa consensi.

Il PD renziano intanto si imbelletta di sinistrismo (vedi foto di Rossi con i rom) e cerca di farsi passare come l’argine alle barbarie.

Sarebbe ora invece di riprendere il discorso interrotto dopo il risicato se pur positivo exploit del 4%.

Inutile dissertare sui massimi sistemi, occorrerebbe piuttosto un sano e semplice ricorso alle pratiche di convivenza politica basate su un po’ di fiducia reciproca; non ingenuo collettivismo ma ponderata e cosciente volontà di inclusione. Partendo dalla convinzione che se pur con punti di vista diversi stiamo tutti cercando di concorrere alla rinascita di una sinistra/sinistra in grado di disegnare un orizzonte sociale che veda protagoniste quelle che una volta avremmo chiamato le classi subalterne con i loro bisogni e con i, non meno importanti, loro desideri. Insomma una sinistra che sappia declinare non soltanto i diritti sociali ma anche quelli civili.

Continua a leggere »