L’Amiata necessita di sostegno

Riceviamo da alcuni compagni dell’Amiata

L’Amiata, zona montana all’estremo sud della provincia di Siena, si trova da anni in una difficile situazione economica.

Necessita quindi di una politica di sostegno alle attuali aziende industriali e artigianali. Allo scopo è indispensabile una attenta politica, a cominciare da quanto attiene la viabilità, fattore determinante per queste imprese; attualmente fonte di disagio e di elevati costi.

Né va dimenticato il problema del servizio di trasporto pubblico dai principali centri della zona (Siena, Grosseto, Chiusi) che, migliorato, potrebbe incidere positivamente sull’attività turistica che la nostra zona potrebbe offrire; oltre a fornire un adeguato servizio a tutti i cittadini che ne devono fare uso per lavoro.

Come dicevamo, è necessario utilizzare le specifiche risorse che l’Amiata possiede, incentivando il turismo invernale ed estivo; lo sfruttamento razionale del bosco e dei terreni a valle attualmente in grave stato di abbandono, nonché della geotermia, aprendo un tavolo di confronto permanente con le società concessionarie di licenza al fine di realizzare una politica di sfruttamento sostenibile, utilizzando tecnologie capaci di garantire il rispetto ambientale e della salute degli abitanti. Va concertata inoltre con le stesse società, un politica occupazionale nel territorio.

Data la particolarità della nostra zona e consideratane l’ubicazione e la natura, risulta estremamente rilevante la permanenza del presidio ospedaliero, dotandolo di personale e attrezzature capaci di garantire un valido servizio sanitario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...