Osservatorio sull’Europa 8. Per Renzi si riducono i margini di manovra

“[…]occorre un ampio programma di investimenti pubblici coerente con le proposte del presidente entrante (Juncker ndr) della Commissione”[…]”

Questa è una delle dichiarazioni estive tra le più significative di un quanto mai attivo Mario Draghi, oltre a quella sulla “cessione di sovranità“ proposta ai membri dell’UE (sembrava più rivolta all’Italia in particolare, ma crediamo contenga qualcosa in più…).
In questi ultimi mesi, da giugno ad oggi, si è consumato l’ennesimo braccio di ferro tra “paesi del rigore” -il Nord Europa- e “paesi della spesa” (Francia e Italia) con una BCE in campo a tessere il suo filo di “mediazione avanzata”; un ruolo più marcatamente politico, anche se non si deve dire!!

Continua a leggere »

Annunci