Solidarietà a Mario Dimonte e a chi manifesta pacificamente contro l’odio razzista della Lega

Comunicato stampa

Ieri a Siena un’ennesima giornata triste per la civile convivenza democratica. Risulta infatti incomprensibile il comportamento delle forze dell’ordine che in una piazza tranquilla come quella senese hanno di fatto creato una inutile tensione. A che serve manganellare un gruppo di giovani che a mani alzate e viso scoperto urla pacificamente e a distanza il proprio dissenso contro gli istigatori all’odio razziale. La situazione come appare evidente anche dai filmati era del tutto sotto controllo e la protesta si svolgeva pacificamente .

Possiamo affermare con sicurezza che non è stato di nessuna utilità per l’ordine pubblico manganellare sul viso un ragazzo di 19 anni con le mani alzate, e ghermire, con così tanta forza e sicurezza da sembrare che proprio lui fosse l’obiettivo, il nostro candidato Mario Dimonte; li riteniamo dei fatti gravissimi.

Mario Dimonte

Non possiamo che essere solidali con chi manifesta pacificamente e contesta legittimamente i portatori d’odio della Lega e i rigurgiti fascisti con cui si accompagnano. Incomprensibile invece ci risulta la facilità di manganello esibita ieri e non vogliamo pensare all’esistenza di una strategia comunicativa, volta a trasformare Siena in una passerella per Salvini, creando dal nulla un fatto mediaticamente sensibile. Vogliamo piuttosto pensare che sia trattato di un errore di valutazione del responsabile forse dovuto alla troppa tensione che si riversa sulle forze dell’ordine.

Infine vogliamo per questo esprimere a Mario Dimonte tutta la nostra solidarietà e ribadire la fiducia nella sua azione politica.

Per queste ragioni oggi ci ritroveremo in Piazza Salimbeni alle ore 18.30 per esprimere solidarietà a Mario e tutti gli altri manifestanti e per una conferenza stampa nella quale esprimeremo le nostre posizioni su quanto accaduto.

Comitato Senese Sì – Toscana a Sinistra

Annunci

Studenti 12 marzo- l’adesione de L’altra Europa con Tsipras

Comunicato Stampa de L’Altra Europa con Tsipras

stop-buona-scuola

L’Altra Europa con Tsipras è pienamente solidale e aderisce alla mobilitazione nazionale degli studenti che oggi 12 marzo manifesteranno in tutte le città d’Italia.

Gli studenti manifestano per denunciare la loro preoccupazione nei confronti della cosiddetta riforma Renzi – Giannini “La buona scuola” che ripropone, persino aggravandole, le visioni aziendalistiche, privatizzatrici, della Gelmini e dei governi delle grandi coalizioni.

Continua a leggere »

Dalla Parte Giusta! In piazza a Roma sabato 14 Febbraio

Il comunicato degli organizzatori della Manifestazione Nazionale

Promossa dai firmatari dell’appello Cambia la Grecia Cambia l’Europa si terrà sabato 14 febbraio una grande manifestazione nazionale a Roma, in connessione con le altre piazze europee e con la mobilitazione prevista ad Atene il 16 febbraio.

I prossimi giorni saranno cruciali. Il popolo greco torna nelle piazze per difendere le proprie scelte, espresse in libere elezioni. Non possiamo lasciarlo da solo. Il braccio di ferro fra la Grecia e la BCE e le elites dominanti europee è la prova di forza fra due idee di Europa. Una solidale, l’altra egoistica. Diamo più forza alla prima, la parte giusta, insieme a tanti altri paesi e popoli del nostro continente che scenderanno in piazza in molte capitali europee.

Alla manifestazione di Roma ha aderito anche Don Ciotti, come pure tanti esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra gli altri gli attori Toni Servillo e Teatri Uniti, Anna Bonaiuto, Licia Miglietta, Moni Ovadia e gli scrittori Loredana Lipperini, Maurizio De Giovanni, Nicola Lagioia, Christian Raimo.

Continua a leggere »

Siamo con la Grecia, siamo in piazza

mercoledì 11 febbraio
piazza Matteotti
dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19

siamo-con-la-grecia

Dopo la vittoria di Syriza in Grecia si è aperta in Europa una partita durissima che mette in discussione e vuole cambiare le fallimentari politiche di austerità e di sospensione della democrazia imposte dalla cosiddetta Trojka (Commissione Europea, FMI e Banca Centrale Europea) che in questi ultimi anni hanno distrutto la società greca creando miseria e disoccupazione, privatizzato praticamente ogni bene pubblico e demolito i diritti del lavoro e lo stato sociale, senza risolvere nessuno dei problemi di fondo, anzi aggravandoli. Allo stesso modo, milioni di persone nel nostro continente hanno dovuto subire un arretramento delle loro condizioni di vita e la compressione dei loro diritti di cittadini.

La Grecia ha detto che si può cambiare pagina. Per questo la vogliono soffocare, prima che la spinta si estenda, come già dicono i successi di Podemos in Spagna.

La decisione di Draghi e del direttivo della Banca Centrale, di revocare la possibilità di utilizzare i titoli di stato greci come garanzia per ricevere liquidità dalla BCE, è un atto gravissimo, una dichiarazione di guerra fatta con i mezzi della finanza. Si vuole mettere la Grecia in ginocchio, privandola della possibilità di garantire il funzionamento ordinario dello stato, di pagare gli stipendi e corrispondere ai propri impegni.

Siamo con la Grecia

Continua a leggere »

25 ottobre – L’Altra Europa a fianco della CGIL

Il 25 ottobre l’Altra Europa scende in piazza al fianco della CGIL

Opporsi al JobsAct significa riaffermare i principi democratici scritti nella nostra Costituzione, stare dalla parte del lavoro su cui è fondata la nostra repubblica, difendere e promuovere i diritti di tutte e di tutti.La CGIL scende in piazza il 25 ottobre per riaffermare questi principi e noi saremo al fianco dei lavoratori e delle cittadine e cittadini che non accettano la deriva antidemocratica, liberista e repressiva del governo Renzi e dell’Europa della Trojka.

È LA CAUSA GIUSTA,
È LA CAUSA DI TUTTE E TUTTI.

Il 25 ottobre portiamo in piazza le nostre ragioni!

Prenota subito l’autobus per la manifestazione del 25 ottobre »

La Causa Giusta – manifestazione del 29 novembre a Roma

INVITO ALL’INCONTRO E ALLA DISCUSSIONE PER PROMUOVERE UNA GRANDE MANIFESTAZIONE UNITARIA DI LOTTA

LA CAUSA GIUSTA

NO ALLA TROIKA: RENZI, JUNCKER, DRAGHI.

IN PIAZZA L’ALTRA EUROPA!

PER I DIRITTI, IL LAVORO, IL REDDITO, LA DEMOCRAZIA.

PER L’AMBIENTE, I BENI COMUNI, LA PACE.

il 29 novembre a Roma

 

L’Italia è nel semestre di presidenza dell’Unione Europea

Risultato: le condizioni di tutti e tutte peggiorano

Continua a leggere »