No al ricatto – Il mandato del popolo greco non è negoziabile.

Comunicato della Segreteria Politica di SYRIZA – 5 maggio 2015

Il Governo, rimanendo fedele al mandato popolare del 25 gennaio per l’abolizione delle politiche dei memorandum e dell’austerità, difende gli interessi del paese, la sovranità popolare e la democrazia. Difende il diritto inalienabile di un popolo a determinare il suo destino.

Dall’accordo del 20 febbraio, i prestatori sostenuti da media nazionali e stranieri hanno cercato di distruggere il difficile compromesso fatto e di ricattare il nuovo governo per realizzare le politiche a causa delle quali il Governo Samaras è stato sconfitto.

Le linee rosse del governo sono la stessa del popolo greco. Sono le precondizioni necessarie per uscire dalla crisi in un contesto di giustizia sociale e di sviluppo. È inconcepibile il tentativo da parte degli estremisti fra i prestatori, così come dell’establishment greco a favore dei memorandum, di impedire gli sforzi per una soluzione favorevole e di ricattare minacciando nuove misure di austerità e recessione.

Syriza sta dalla parte del governo, così come la maggioranza dei cittadini aldilà dei loro partiti di origine. Vogliamo che il popolo sia partecipe di questo momento, lottando e reclamando i suoi diritti. Vogliamo che il popolo sia parte attiva nelle questioni che lo riguardano, perché sarà il popolo che definirà a giudicherà il futuro del nostro paese.

Syriza lancia un appello per l’ alleanza e la lotta comune a tutte le forze sociali e politiche progressiste che si oppongono alla strategia neoliberista della austerità. Contro i ricatti e le pressioni, noi proponiamo la solidarietà e la democrazia.

Gesualdi: Syriza è per un nuovo modello di sviluppo

[da www.lavocedelserchio.it]

di Ovidio Della Croce

VECCHIANO. Poco più di due anni fa l’Associazione La Voce del Serchio organizzò un incontro con Francesco Gesualdi, Francuccio per Don Milani, coordinatore del Centro nuovo modello di sviluppo (Vecchiano, via della Barra n. 32, http://www.cnms.it), sul tema del debito pubblico. Il titolo dell’incontro era: Perché il debito? Seguivano una serie di domande: Come si forma? A quanto ammonta? Perché siamo indebitati? Perché gli interessi? Ricordo che Gesualdi quella sera disse: “In nome del debito ci lasceranno in brache di tela”.

Francesco Gesualdi ha scritto un libro, Le catene del debito. E come possiamo spezzarle (Feltrinelli), che contiene una riflessione di grande onestà intellettuale sulla questione più urgente delle nostre democrazie. Forse qualcuno pensa che l’Italia possa rispettare il Fiscal compact (Patto di bilancio europeo che stabilisce la regola del pareggio di bilancio) con il secondo debito pubblico d’Europa dopo la Grecia?

Domenica 25 gennaio in Grecia si vota per eleggere il Presidente della Repubblica e il favorito è Alexis Tsipras, leader di Syriza, che ha nel suo programma due punti prioritari: la rinegoziazione del debito pubblico e la fine dell’austerità. La Grecia è vicina e, pur nelle differenze, potrebbe far da battistrada a prospettive che possono aprirsi anche in Italia.

Continua a leggere »

Forenza e Maltese: «Renzi ha fallito: ora in Italia è solo più facile licenziare»

Comunicato Stampa

Semestre UE – Forenza e Maltese (ALTRA EUROPA/GUE): «Renzi ha fallito: ora in Italia è solo più facile licenziare»

Strasburgo, 13 gennaio 2015

Rispondendo al premier italiano Matteo Renzi nel dibattito sulla presidenza italiana al Parlamento europeo questa mattina a Strasburgo l’eurodeputato dell’Altra Europa con Tsipras/gruppo Gue Curzio Maltese ha accusato il presidente del Consiglio di «aver messo molta energia nel cercare piccole scappatoie all’interno di trattati che vanno piuttosto riscritti o rottamati».
«O qualche pazzo – ha chiesto Maltese – crede davvero che l’Italia, con il terzo debito pubblico del mondo, la recessione e la deflazione, potrà mai applicare il Fiscal Compact?».

Continua a leggere »

Dibattito su elezioni greche con esponenti SYRIZA a Siena

Comunicato Stampa

CAMBIA LA GRECIA, CAMBIA L’EUROPA
Dibattito pubblico giovedì 15 gennaio ore 17.30 a Palazzo Patrizi (Via di Città 75, Siena) con esponenti di SYRIZA, tra cui una dottoressa che documenterà la grave crisi umanitaria.

Cambia la Grecia :: Incontro a Siena

Cosa potrebbe cambiare in Europa se in Grecia, alle elezioni politiche del 25 gennaio, vincesse Syriza, il partito di Alexis Tsipras che più di tutti chiede la fine delle politiche di austerità e la rinegoziazione del debito? Potrebbe essere l’inizio di una svolta verso la costruzione di un’Europa più democratica e solidale? Potrebbe essere la fine dei Memorandum che hanno causato in Grecia una crisi umanitaria senza precedenti?

Se ne parla a Siena giovedì 15 gennaio, ore 17.30 in un dibattito pubblico promosso dal Comitato senese L’Altra Europa con Tsipras a Palazzo Patrizi (via di Città 75, Siena) con l’intervento di autorevoli esponenti del partito greco favorito alle elezioni. Sarà presente Argyris Markou, storico, laureato a Siena, che è stato anche dirigente della sezione Borri ai tempi di PCI ed eletto consigliere nella circoscrizione IV con il PRC, in Syriza fin dalla sua costituzione e, in collegamento via Skype da Atene, interverrà Charà Matsouka, medico della Commissione Sanità di Syriza che porterà la sua testimonianza sulle conseguenze socio-sanitarie della crisi umanitaria che ha investito la Grecia negli ultimi anni. Inoltre partecipa al dibattito Argyris Panagoupolos, giornalista, del Dipartimento di Politica Europea di Syriza. Molto attivo in Italia, già lo scorso febbraio partecipo’ a Siena ad un incontro per la presentazione della lista L’Altra Europa con Tsipras alle elezioni Europee.

Continua a leggere »

Cambia la Grecia – Dibattito pubblico

GIOVEDÌ 15 GENNAIO
ore 17:30
Palazzo Patrizi – via di Città 75

Dibattito pubblico sulle elezioni in Grecia del 25 gennaio con la partecipazione degli esponenti di SYRIZA:

  • ARGYRIS PANAGOPOULOS
    del Dipartimento di Politica Europea di Syriza
  • ARGYRIS MARKOU
    del Comitato Centrale di Syriza
  • CHARA’ MATSOUKA ( Χαρά Ματσούκα )
    medico della commissione Sanità di Syriza
    (in collegamento SKYPE dalla sezione Ampelokipoi di Syriza ad ATENE)

Condividi l'evento su facebook

Continua a leggere »

“Tsipras chi?” con Giacomo Russo Spena

Mercoledì 23 aprile ore 17.30 presso la Libreria Becarelli Via G. Mameli, 14 Siena Presentazione del libro “Tsipras chi?” Parteciperà all’iniziativa Giacomo Russo Spena, giornalista di Micromega e co-autore del libro insieme a Matteo Pucciarelli. Autori: Matteo Pucciarelli e Giacomo Russo Spena Prefazione: Valeria Parrella Da “La sinistra che non c’è in Italia: Syriza e […]

OGGI ORE 13 TWITTERSTORM

Oggi la signora Angela Merkel sarà ad Atene e, come già dichiarato, non incontrerà Alexis Tsipras perché lo ritiene “un interlocutore indesiderato e un piantagrane”. I compagni di Syriza hanno deciso di accoglierla al suo arrivo in Grecia con un Twitter storm, una tempesta di tweet che ha lo scopo di portare l’hashtag deciso (*#wearealltroublemakers* […]