Rinviato il voto sul TTIP, Forenza: “Le larghe intese hanno paura della democrazia!”

Strasburgo, 9 giugno 2015

Eleonora Forenza, eurodeputata dell’Altra Europa con Tsipras – gruppo GUE/NGL, dichiara:

«Il Parlamento Europeo ha appena deciso di rinviare il voto sul TTIP: una decisione che dimostra come le larghe intese abbiano paura della democrazia. Di fronte ai tanti emendamenti presentati – noi come GUE ne abbiamo proposti oltre 60 – infatti, l’accordo tra socialisti e popolari evidentemente vacilla. La battaglia contro questo trattato che mette a rischio i diritti dei cittadini europei continua“.

18 aprile – Stop TTIP a Siena

Giornata Stop TTIP a Siena

Il TTIP è un trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico volto a creare un mercato interno tra Europa e Stati Uniti le cui regole e priorità non verranno più determinate dai nostri Governi e dai sistemi democratici, ma modellate da organismi tecnici sovranazionali sulle esigenze dei grandi gruppi transnazionali.

A Siena, in occasione della giornata di mobilitazione per dire “Stop TTIP”, si terrà dalle ore 16.30 un banchetto in via delle Terme.
A seguire, saremo al Centro Civico di San Miniato (in via Pietro Nenni 8) per una serata all’insegna di proiezioni, dibattito e cena con prodotti biologici locali.

Continua a leggere »

Il Parlamento Greco guidato da Syriza non approverà mai il TTIP

Il governo appena eletto ad Atene è sempre stato diffidente nei confronti del Transatlantic Trade and Investment Partnership (il TTIP) e userà la sua maggioranza in Parlamento per affondare il patto commerciale UE-USA, sostiene un ex europarlamentare di Syriza ora divenuto ministro.

Dopo aver fatto sentire la propria voce nel dibattito sulle sanzioni contro la Russia, il nuovo governo di Atene sta ora facendo la sua opposizione al noto accordo commerciale UE-USA, il TTIP.

Georgios Katrougkalos, influente ex parlamentare europeo di Syriza che ha lasciato il suo seggio (posto) al Parlamento europeo per diventare vice ministro per le riforme amministrative del governo greco di sinistra, ha detto che la nuova leadership di Atene si avvarrà del suo diritto di veto per affossare il patto commerciale proposto – almeno nella sua forma attuale .

Poco prima delle elezioni di gennaio, aveva detto a EurActiv Grecia che un parlamento greco in cui Syriza fosse stata maggioranza non avrebbe mai approvato l’accordo commerciale UE-USA.

Alla domanda di EurActiv Grecia se ora che è al potere Syriza manterrà la promessa, Katrougkalos ha risposto:

“Posso assicurarvi che un Parlamento in cui Syriza detiene la maggioranza non approverà mai l’accordo. E questo sarà una grande dono non solo per il popolo greco, ma per tutti i cittadini europei”.

Continua a leggere su Toscana con Tsipras

Il 4 Febbraio contro il Ttip

di Monica Di Sisto *

* Vice­pre­si­dente dell’associazione Fair­watch, tra i pro­mo­tori della Cam­pa­gna Stop Ttip Ita­lia. Per fir­mare la peti­zione, leg­gere tutti i testi del trat­tato e le pros­sime ini­zia­tive: www​.stop​-ttip​-ita​lia​.net

Europa. Il trattato è il cavallo di Troia per imporre gli interessi dei più forti sui diritti di tutti nel cuore delle istituzioni europee

ttip-cavallo-troia-europa

Il 4 feb­braio la Com­mis­sione euro­pea rice­verà una visita a sor­presa. Dal 2 starà cuci­nando a Bru­xel­les insieme ai nego­zia­tori Usa l’ottavo ciclo di trat­ta­tive del Ttip, il Trat­tato tran­sa­tlan­tico che vuole imporre la più spre­giu­di­cata libe­ra­liz­za­zione di com­mer­cio e inve­sti­menti tra le due sponde dell’Atlantico. Quando si affac­ce­ranno entrambi sulla rotonda Schu­man, infatti, vedranno un gigan­te­sco cavallo di Troia soste­nuto da cen­ti­naia di atti­vi­sti delle cam­pa­gne Stop Ttip di Europa e Stati uniti, che in que­gli stessi giorni si incon­trano per capire come bloc­care le trat­ta­tive entro il 2015. Un com­mer­cio più libero tra le due sponde dell’Atlantico come ricetta anti­crisi, infatti, è il pre­te­sto con il quale le élite cor­po­ra­tive di Usa e Ue vogliono sot­trarre ai pro­pri cit­ta­dini il potere di deci­dere demo­cra­ti­ca­mente regole e livelli di pro­mo­zione sociale, ambien­tale ed eco­no­mica per tutti.

Continua a leggere »

19 dicembre – Giornata di mobilitazione europea contro il #TTIP

Dal sito stop-ttip-italia.net

Migliaia di persone scenderanno in piazza a Bruxelles il prossimo 19 dicembre per un’Europa sociale, ecologica e democratica e contro le politiche di austerità e il TTIP. Contadini, lavoratori, studenti, semplici cittadini occuperanno le strade di Bruxelles in occasione del prossimo European Council, programmato per il 19 e 20 dicembre prossimi.

Tutte le reti europee sono mobilitate, per sostenere una giornata di azione delocalizzata e il più possibile partecipata. La Campagna @StopTTIP_Italia aderisce alla mobilitazione, attraverso:

– iniziative organizzate a livello territoriale, con il supporto di gruppi e comitati locali;

– la diffusione di volantini e materiali a disposizione sulle pagine dedicate del sito della Campagna Stop TTIP;

– il lancio di un tweet storm il 19 dicembre, inserendo nel tweet il link alla campagna http://goo.gl/TmMgZk, gli hashtag #StopTTIP e #D19 e l’indirizzo @StopTTIP_Italia

Chiediamo a tutti, nelle forme più varie, di prendere parte alla mobilitazione. E’ l’occasione per dimostrare, ancora una volta, l’esistenza di un’opposizione diffusa al #TTIP e a tutte le politiche di liberalizzazione e di austerity sostenute dalla Commissione Europea e dai Governi dei Paesi membri.

Campagna Stop Ttip

Comunicato Stampa – TTIP: se lo conosci, lo eviti

Monica Di Sisto_Foto
Venerdì 24 ottobre a Siena, ore 17.30 a Palazzo Patrizi in Via di Città 75, e a Poggibonsi, ore 21.00 Circolo Arci Blue Train, Via Vallepiatta 18, due iniziative pubbliche per far uscire dal muro di silenzio qualcosa che a breve riguarderà la vita di ciascuno/a di noi: il Trattato di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti d’America (TTIP), di cui si è occupata recentemente anche la trasmissione Report. Le due iniziative sono promosse e organizzate da: Comitato Senese L’Altra Europa, Comitato L’Altra Europa Valdelsa, il Comitato Senese Acqua Bene Comune ed il Comitato Attac Chianti Valdelsa.

Interverrà Monica Di Sisto, vicepresidente di Fairwatch, docente di Modelli di Sviluppo Economico e portavoce della campagna Stop TTIP Italia.

Continua a leggere »

Incontro con Monica di Sisto su TTIP

Si terranno venerdì 24 due incontri a Siena e a Poggibonsi sul tema del TTIP recentemente al centro anche di una puntata della trasmissione Report.

Interverrà Monica Di Sisto, vicepresidente di Fairwatch, docente di Modelli di Sviluppo Economico e portavoce della campagna Stop TTIP Italia.

Gli appuntamenti con Monica di Sisto:

ore 17.30 Siena Sala di Palazzo Patrizi
via di Città, 75
ore 21 Poggibonsi Circolo Blue Train
Via Vallepiatta, 18

Continua a leggere »

Qualche buon motivo per fermare il TTIP

Qualche buon motivo per aderire alla giornata internazionale Stop TTIP, partecipando ad esempio alla mobilitazione fiorentina di sabato 11 ottobre (ore 15.30 Ponte Santa Trinita)
a cura di Elena Michelagnoli – GASFISUD/Oltrarno

Sicurezza alimentare: le norme europee su pesticidi, Ogm, carne agli ormoni e più in generale sulla qualità degli alimenti, più restrittive di quelle americane e internazionali, potrebbero essere condannate come barriere commerciali illegali

Acqua ed energia: sono settori a rischio privatizzazione. Tutte quelle comunità che si dovessero opporre potrebbero essere accusate di distorsione del mercato

Servizi pubblici: il TTIP limiterebbe il potere degli Stati nell’organizzare i servizi pubblici come la sanità , i trasporti, l’istruzione, i servizi idrici, educativi e metterebbe a rischio l’accesso per tutti a tali servizi a vantaggio di una privatizzazione che rischia di escludere i meno privilegiati

Continua a leggere »